Pagina prodotti

Psicologia sociale

Psicologia sociale dell'aggressività

La psicologia sociale dell’aggressività affronta temi che toccano molteplici aspetti della nostra vita: dalla violenza domestica alla violenza sessuale, dalle violenze commesse dalle bande di adolescenti e di tifosi al bullismo a scuola o al mobbing sul posto di lavoro. Questo volume, nel fornire un approfondito resoconto sia teorico sia applicativo dei problemi relativi all’aggressività, analizza le diverse strategie per controllare, ridurre e prevenire fenomeni aggressivi a livello individuale così come a livello sociale. In un primo momento l’autrice descrive i diversi approcci teorici volti alla definizione e alla spiegazione dell’aggressività come particolare forma di comportamento sociale. Rivolge quindi la propria attenzione alle manifestazioni violente nei diversi ambiti della vita di tutti i giorni e alle conseguenze che esse hanno su individui, gruppi e società. Un testo destinato non solo a studenti e ricercatori di psicologia sociale e sociologia, ma anche a tutti coloro che, operatori e policy maker, hanno a che fare con fenomeni di violenza sociale.

Autore: Barbara Krahè
Anno: 2005
ISBN: 9788815102928
Num. Pagine: 296
Editore: Il Mulino

Prezzo: 18.00€
17.10€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Immigrazione, acculturazione, modalità di contatto

La convivenza tra persone di culture diverse è una questione di notevole rilevanza sociale, come testimoniano le ostilità tra israeliani e palestinesi, le rivalità tra i popoli della ex Iugoslavia, ma anche le violenze nelle banlieu parigine o gli attentati terroristici a Londra ad opera di immigrati di seconda generazione. Il volume indica strategie utili al fine di costruire rapporti armoniosi tra i gruppi nelle moderne società.

Autore: Rupert Brown - Dora Capozza - Orazio Licciardello
Anno: 2007
ISBN: 9788846485250
Num. Pagine: 302
Editore: Franco Angeli

35.00€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Il pregiudizio Che cosa è, come si riduce

La società, a uno sguardo consapevole, non può che apparire come un fenomeno ricco e complesso, irriducibile a una semplice distinzione tra ‘noi’ e ‘loro’. Eppure il pregiudizio, che si basa proprio su questa distinzione, è sempre più diffuso e diversificato, e gli individui continuano a essere giudicati in modo negativo semplicemente sulla base della loro appartenenza a un gruppo sociale. Dopo un’introduzione che delinea le caratteristiche del pregiudizio, le sue basi cognitive e motivazionali, le diverse forme che può assumere e le conseguenze per chi ne è vittima, il volume illustra le principali strategie per ridurre tale fenomeno, descrivendo i modelli teorici e i contributi di ricerca proposti nell’ambito della più recente psicologia sociale.

Autore: Alberto Voci - Lisa Pagotto
Anno: 2010
ISBN: 9788858115534
Num. Pagine: 170
Editore: Laterza

Prezzo: 18.00€
17.10€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

L'effetto Lucifero Cattivi si diventa?

Domenica 15 agosto 1971. In una tranquilla e assolata cittadina della California, alcuni studenti vengono arrestati con accuse fumose da una polizia fin troppo zelante e affidati in carcere ad ancor più zelanti “agenti di custodia”. Sorpresa! Le guardie sono studenti del Dipartimento di psicologia della locale Università al pari dei detenuti, e tutti hanno dato il loro consenso a una ricerca del professor Zimbardo – e persino la prigione è simulata. Eppure la finzione si rivela più reale della realtà, al punto che lo psicologo sarà costretto a interromperla dopo la prima settimana. L’esperimento inizialmente voleva mettere a fuoco soprattutto le reazioni dei detenuti, ma a poco a poco è e­merso che l’effetto più sconcertante delle dinamiche di gruppo era invece la trasformazione delle “guardie” da giovani sani ed equilibrati in aguzzini. E alla fine il marchingegno si è rivoltato contro il suo stesso ideatore, che ha constatato quanto labili fossero i confini tra bene e male. Assai prima delle documentate sevizie in carceri come quello di Abu Ghraib, si sono riconosciuti nel volto del carnefice i tratti dell’individuo comune, quello che abitualmente chiamiamo il nostro prossimo.

Autore: Philip G. Zimbardo
Anno: 2008
ISBN: 9788860301574
Num. Pagine: 770
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 39.00€
37.05€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Sociologia dei processi culturali

Cultura, individui, società.

L’impostazione di fondo si basa sulla distinzione tra cultura e società e sull’analisi bidirezionale del loro rapporto: come la società influenza la cultura e come la cultura influenza la società. Accanto a temi «classici» come l’identità culturale, il consumo, la socializzazione e i processi di globalizzazione della cultura, in questa nuova edizione trovano spazio anche nuovi metodi di studio (ad esempio, i metodi visuali) e nuovi ambiti tematici, fra i quali le pratiche di genere e il corpo, la dimensione culturale del cibo e dell’alimentazione, le industrie culturali.

Autore: Loredana Sciolla - Paola Maria Torrioni
Anno: 2020
ISBN: 9788815287908
Num. Pagine: 320
Editore: Il Mulino

Prezzo: 28.00€
26.60€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Analisi delle classi latenti di variabili psicosociali

Modelli, Metodi, Applicazioni.

Il volume affronta uno dei principali sviluppi dell’approccio log-lineare all’elaborazione di tavole di contingenza: l’analisi delle classi latenti (Latent Class Analysis – LCA). I modelli della LCA trovano applicazione nello studio di variabili categoriche al fine di individuare possibili fattori non manifesti caratteristici delle relazioni tra tali variabili. Oltre al modello di base con una variabile latente, il volume tratta il caso di due e più variabili latenti. Nell’ambito di questo argomento sono presentati i temi della verifica della validità dei modelli, della stima e della standardizzazione dei parametri. Vengono affrontati inoltre la scelta dei modelli e l’approccio esplorativo/confermativo alla LCA. Sono prese in considerazione alcune estensioni particolarmente rilevanti del modello di base, utili in varie applicazioni: i modelli causali e quelli longitudinali, i metodi per il confronto intergruppi delle strutture latenti, la relazione tra LCA e latent trait analysis.

Autore: Egidio Robusto - Francesca Cristante
Anno: 2012
ISBN: 9788879164962
Num. Pagine: 142
Editore: Led

Prezzo: 24.00€
22.80€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Disimpegno morale

Come facciamo del male continuando a vivere bene.

Come si possono compiere atti crudeli e inumani, eppure continuare a vivere in pace con se stessi? Cosa permette a una persona di comportarsi contro le regole morali e non rimanere schiacciata dai sensi di colpa?
Partendo da alcune delle grandi questioni morali del nostro tempo – che coinvolgono il mondo dello spettacolo, il commercio di armi, il sistema finanziario, l’industria del tabacco – e arrivando fino al terrorismo, Bandura rivoluziona il modo di interpretare il comportamento umano, dandoci una chiave di lettura inedita della nostra società.

Autore: Albert Bandura
Anno: 2017
ISBN: 9788859014324
Num. Pagine: 612
Editore: Erickson

Prezzo: 28.00€
26.60€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Homo consumens

Lo sciame inquieto dei consumatori e la miseria degli esclusi.

Nella società dei consumi della modernità liquida, lo sciame tende a sostuire il gruppo. Lo sciame non ha leader né gerarchie perché il consumo è un’attività solitaria, anche quando avviene in compagnia. La società dei consumatori aspira alla gratificazione dei desideri più di qualsiasi altra società del passato ma, paradossalmente, tale gratificazione deve rimanere una promessa e i bisogni non devono aver fine, perché la piena soddisfazione sfocerebbe nella stagnazione economica. Il contraltare dell’homo consumens è l’homo sacer, il povero che, per carenza di risorse, è stato estromesso dal gioco in quanto consumatore difettoso o «avariato». La miseria degli esclusi non è più considerata un’ingiustizia da sanare, ma il risultato di una colpa individuale: così, le prigioni si sostituiscono alle istituzioni del welfare. Il contributo che Bauman ci offre, a partire da questa analisi critica, è quello di riproporre il tema dell’agire morale: un agire intrinsecamente libero, e quindi sempre a rischio di venir meno, ma che pure costituisce una caratteristica originaria dell’essere umano, alla base della sua socialità e, in ultima istanza, della sua sopravvivenza come specie.

Autore: Zygmunt Bauman
Anno: 2007
ISBN: 9788861370340
Num. Pagine: 112
Editore: Erickson

Prezzo: 10.00€
9.50€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...
Pagine: « Prima « Precedente 1 2 3 4 5 6 Successiva » Ultima »