Pagina prodotti

Psicologia clinica

Funzione genitoriale e psicopatologia

La nostra è un’epoca particolare, nel senso che siamo passati a un tempo che scorre in modo accellerato, perché i cambiamenti a cui assistiamo, in realtà risultano veri sconvolgimenti a causa della rapidità e la difficoltà a integrarli emerge sempre più evidente. A partire dalla Seconda Guerra Mondiale si è evidenziato in occidente, in modo chiaro, l’attacco, il combattere e poi il debellare l’autorità, in questo senso il ruolo dei genitori e soprattutto la figura del padre che l’ha sempre incarnata, viene, messa in discussione, fragilizzata. Infatti il primo aspetto a risentire di tali cambiamenti è quello dei limiti, dei confini, che da sempre hanno svolto una funzione determinante nello sviluppo mentale dell’individuo, della sua personalità. La figura della madre ha acquistato una nuova immagine, è uscita dal ruolo strettamente famigliare, per entrare in modo attivo in quello sociale. L’equilibrio della coppia ha subito cambiamenti profondi, con ripercussioni notevoli nello svolgimento del ruolo di genitori, e naturalmente sullo sviluppo mentale dei figli, con riflessi profondi sui livelli di maturazione da essi raggiunto.
L’avvicendarsi delle varie epoche ha segnato profondamente la psicopatologia perché il contesto, società patriarcali e matriarcali, ne hanno evidenziato le caratteristiche. Quella attuale evidenzia aspetti narcisistici marcati: anche se affascinante non ci fermeremo all’analisi sociologica che ha condotto a tutto ciò, in quanto quello che ci interessa è che la psicopatologia deve fare i conti con il contesto sociale ed emotivo in cui si sviluppa, perché i sintomi e la loro diagnosi non possono essere staccati dalle condizioni socio-culturali in cui nascono, ne sono l’espressione perché l’individuo affonda le sue radici nell’ambiente in cui vive, artefice delle emozioni che sperimenta.
Il termine “funzione” che abbiamo scelto, è in realtà un termine dalle caratteristiche polisemiche, che in questo volume gli esperti sono stati invitati a dibattere, ciascuno secondo il proprio punto di vista e la propria esperienza clinica, ma tutti concordi nel designare la funzione genitoriale e l’influenza della società in cui dispiega il suo ruolo.
Rifletteremo sulle vicissitudini dello sviluppo psichico del bambino a partire dalla nascita, la costruzione della sua soggettività, l’esperienza triadica o carente, da cui è coinvolto o espulso, e che sfocia nell’esperienza edipica portando la personalità a un livello evoluto dell’attività del pensiero, oppure resta avvinghiato a una identità narcisistica che ne condiziona il livello di maturazione, che rende immaturi i suoi strumenti psichici.

Autore: Baldassarre, Mirella - Daniele, Maria Teresa - Pinto, Mario
Anno: 2016
ISBN: 9788865313619
Num. Pagine: 175
Editore: Alpes

Prezzo: 17.00€
14.45€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Il terzo genitore Vivere con i figli dell’altro

Nuova edizione
La famiglia tradizionale, formata dalla coppia dei genitori e dai loro figli, è oggi affiancata da altre tipologie familiari – monogenitoriali, ricomposte, adottive, arcobaleno –, ognuna con le proprie specificità e problematiche. Nelle famiglie che si formano tra partner separati o divorziati e i loro figli, la figura meno definita è senza dubbio il “terzo genitore”, che spesso si sente un corpo estraneo nel nuovo nucleo familiare e non riesce a trovare la posizione adeguata nel rapporto con i figli dell’altro. Da una parte c’è il rischio di impersonare fin dall’inizio il ruolo sgradevole di patrigno/matrigna, dall’altra quello di non essere tenuto in alcuna considerazione o anche di essere apertamente osteggiato dai figli del compagno o della compagna e, quando ci si sforza di assumere il ruolo di genitore, dallo stesso partner. Per non dire dell’ex del partner, il genitore legittimo ma separato, che continua ad avere un legame con i figli. Per muoversi al meglio in questa costellazione è bene procedere a piccoli passi, cercando di comprendere gli stati d’animo di tutti. È quanto emerge da questo libro, basato sia su ricerche sia su esperienze dirette raccontate dagli stessi protagonisti.

Autore: Oliverio Ferraris, Anna
Anno: 2016
ISBN: 9788860308269
Num. Pagine: 202
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 16.50€
14.00€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Il costruttivismo in psicologia e in psicoterapia

Il panorama della psicologia si è arricchito negli ultimi anni per il diffondersi di prospettive psicologiche e approcci psicoterapeutici che si rifanno a una concezione costruttivista della conoscenza. Tale concezione rimanda alla creazione di mondi personali molteplici, che variano in seguito alla riconfigurazione dell’esperienza, come le figure geometriche di un caleidoscopio.
Il volume si propone nella prima parte di esporre la radice epistemologica del costruttivismo e di mostrarne la presenza in filosofia, in psicologia, in biologia e in cibernetica. Nella seconda parte vengono illustrati gli aspetti peculiari del costruttivismo che si rivelano a livello della teorizzazione psicologica. La terza parte è dedicata a descriverne l’originalità e l’efficacia sul piano delle applicazioni psicoterapeutiche.

Autore: Chiari, Gabriele
Anno: 2016
ISBN: 9788860308290
Num. Pagine: 242
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 24.00€
20.40€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

E tu giochi? La valutazione del gioco simbolico in età evolutiva: l'Affect in Play Scale

Le autrici propongono la validazione italiana dell’APS in un vasto campione di bambini di età compresa tra i quattro e i dieci anni, con l’obiettivo di fornire al professionista, allo specializzando e allo studente uno strumento per il play assessment dotato di dati normativi e di profili di funzionamento in grado di supportare lo psicologo nella valutazione dello sviluppo cognitivo e affettivo del bambino.

Autore: Mazzeschi, C. - Salcuni, S. - Di Riso, D. - Chessa, D. - Delvecchio, E. - Lis, A. - Russ, S.
Anno: 2016
ISBN: 9788891729828
Num. Pagine: 410
Editore: Franco Angeli

38.00€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Manuale di psicopatologia e psicodiagnostica

Prospettive cliniche e sperimentali.
Nell’affrontare il campo della valutazione psicopatologica dell’adulto il manuale coniuga due discipline talvolta operanti in modi paralleli, la psicologia clinica e la psichiatria. La scelta di integrare psicopatologia e psicodiagnostica è dettata dalla convinzione che non si possano descrivere fenomeni clinici senza riferirsi nel contempo a metodi e strumenti per osservarli (o per inferirli): per questo gli autori si soffermano con particolare attenzione su quanto i pazienti raccontano, su quanto i clinici osservano, sui diversi strumenti inventati per meglio ascoltare, osservare e talvolta misurare. Una proposta, quella di saldare due filoni teorici ed accademici diversi, innovativa anche dal punto di vista didattico.

Autore: Sanavio, Ezio (a cura)
Anno: 2016
ISBN: 9788815265654
Num. Pagine: 344
Editore: Il Mulino

Prezzo: 30.00€
25.50€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

La terapia degli attacchi di panico Liberi per sempre dalla paura patologica

Può capitare di sentirsi terrorizzati in mezzo alla gente, in spazi chiusi o aperti: si tratta di agorafobia e claustrofobia. Succede di non riuscire a prendere un volo o salire sulle scale mobili, o di non poter vedere un gatto senza rabbrividire. Sono fobie che possono dar luogo al disturbo da attacchi di panico: il battito cardiaco accelera, il respiro si fa affannoso, si ha la sensazione di perdere il controllo, si cerca rifugio nell’evitamento dei supposti rischi. La paura è però un’emozione fondamentale e ragionevole, dal momento che innesca i meccanismi di attacco o di fuga quando ci troviamo in pericolo. Può dunque salvarci la vita, mentre ciò che può rovinarcela è la paura della paura, il timore preventivo delle reazioni psicofisiologiche che il nostro organismo può avere di fronte a ciò che percepiamo come una minaccia. Occorre allora rimettere nella giusta prospettiva questa emozione per tornarne padroni. Ma qual è la via d’uscita dal circolo vizioso della fobia che si autogenera? Non serve una lunga psicoterapia, secondo Giorgio Nardone, quanto invece una strategia paradossale che ci guidi a fronteggiare la paura, anzi ad accrescerla sino al punto di annullarla. Per guarire dagli attacchi di panico basta infatti una terapia breve mirata, fondata sul linguaggio logico e insieme suggestivo del terapeuta, su inconsueti compiti che il paziente deve svolgere alla lettera, sull’idea che bisogna “spegnere il fuoco aggiungendo la legna”. Grazie al resoconto di alcuni casi di dialogo terapeutico, in questo libro si dimostra che è più semplice e rapido di quanto si possa immaginare emanciparsi dal panico. L’importante è farsi aiutare da chi sa come fare.

Autore: Nardone, Giorgio
Anno: 2016
ISBN: 9788868334772
Num. Pagine: 240
Editore: Ponte alle Grazie

Prezzo: 16.00€
13.60€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

La mente ossessiva Curare il disturbo ossessivo-compulsivo

Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) comporta profonde sofferenze e gravi difficoltà esistenziali e relazionali, inizia in età precoce e tende a cronicizzare, compromettendo l’intera esistenza. In Italia ne soffre circa un milione di persone, e costituisce quindi un importante problema sanitario: la psicoterapia, in particolare la terapia cognitivo-comportamentale, è di efficacia dimostrata e complessivamente più risolutiva degli psicofarmaci.
Questo volume, scritto da professionisti che da vent’anni collaborano allo studio e alla terapia del disturbo ossessivo-compulsivo, presenta un modello di comprensione del disturbo e della sua cura ben definito e fondato sui risultati della ricerca sperimentale. La lettura è strettamente cognitivista, basata sui concetti di rappresentazione e scopo.
Il DOC consiste fondamentalmente nei tentativi di prevenire o neutralizzare una colpa che, a causa di esperienze infantili, è rappresentata come catastrofica. Tali tentativi generano, al di là delle intenzioni della persona, conseguenze intrapsichiche e interpersonali che mantengono e aggravano il disturbo stesso. La cura utilizza come strategia principale l’accettazione dei rischi percepiti dalla persona e la riduzione della sua vulnerabilità al senso di colpa.

Autore: Mancini, Francesco (a cura)
Anno: 2016
ISBN: 9788860308221
Num. Pagine: 522
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 38.00€
32.30€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Se il sole esplode L’enigma della schizofrenia

Attraverso una narrazione sensibile, sottile ed evocativa, Bollas attinge alla personale esperienza di lavoro con soggetti schizofrenici, iniziata negli anni Sessanta, per formulare la propria interpretazione sullo sviluppo della schizofrenia, specificamente negli adolescenti, come forma di adattamento nella difficile transizione verso l’età adulta.
Con atteggiamento aperto e positivo, l’autore descrive la schizofrenia come una modalità di risposta alla precarietà di un mondo altamente imprevedibile, ricordandoci che, nei momenti di difficoltà, parlare con qualcuno che si mostri empatico nei nostri confronti ci aiuta a dipanare i più difficili dilemmi mentali ed esistenziali.

Autore: Bollas, Chrisopher
Anno: 2016
ISBN: 9788860308238
Num. Pagine: 204
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 21.00€
17.85€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...