Pagina prodotti

Psicopatologia Sistematica e Metodo Dialettico

Con riferimenti alla Tavola Epistemologica Universale (TEU).
Secondo l’autore, non è possibile orientarsi, oggi, nella grande varietà delle dottrine e dei sistemi esistenti nel campo della psicopatologia, senza assumere una prospettiva storica, che tenga conto sia dei presupposti epistemologici, sia delle esigenze pratiche da cui sono nate le diverse scuole del pensiero psicopatologico
Basandosi sui criteri della Tavola Epistemologica Universale (TEU), l’autore prende in considerazione soprattutto i principali settori di ricerca da cui è nato e si è sviluppato il pensiero psicopatologico nell’età moderna, individuandoli nella clinica psichiatrica classica, nelle psicoterapie analitiche, nelle psicopatologie fenomenologiche e nell’analisi dialettica.
Lo sviluppo del pensiero psicopatologico in ambito psichiatrico viene studiato sia nella sua aspirazione a costituirsi come scienza naturale, attraverso il modello ideale dell’entità nosografica (W. Griesinger, K.L. Kahlbaum, E. Kraepelin e altri), sia nella sua esigenza pratica di valersi di strumenti concettuali e metodologici flessibili e pragmatici, che conduce alle teorie funzionalistiche delle sindromi psicopatologiche e dei tipi di reazione (A. Hoche, O. Bumke, K. Bonhoeffer, E. Bleuler, A. Meyer e altri), sino al discusso manuale operazionistico DSM.
Nel quadro delle psicopatologie di origine psicoanalitica, viene sottolineata la crescente importanza assunta dalle psicologie dell’Io (P. Federn, O. Fenichel, H. Hartmann e altri) e del Sé (R. Waelder, R. Sterba, H. Kohut e altri), che portano a valorizzare gli aspetti dialettici dell’esperienza psichica, sia come relazione interpersonale (che nel trattamento analitico si esplica soprattutto nell’ambito del transfert), sia come relazione intrapersonale e dialogica interiore.
I contributi della fenomenologia allo sviluppo del pensiero psicopatologico si traducono, sul piano della clinica psichiatrica, nell’introduzione – accanto al metodo naturalistico della spiegazione (Erklaeren) – del metodo psicologistico della comprensione (Verstehen secondo K. Jaspers, K. Schneider e altri), che conduce ad una rinnovata concezione della personalità come esperienza interiore ed alla conseguente necessità di porre al centro della diagnostica psicopatologica la differenziazione fondamentale tra psicosi e psicopatie (personalità psicopatiche e sviluppi abnormi).
L’esigenza di conferire, tanto in clinica psichiatrica quanto in psicoanalisi e in psicoterapia, un’autonomia metodologica al problema della personalità e delle personalità psicopatiche, rappresenta, secondo l’autore, l’acquisizione maggiormente significativa della psicopatologia contemporanea, che può trovare una sua compiuta autenticazione teoretica e pratica soltanto attraverso un’esplicita e sistematica applicazione del metodo dialettico attualistico.

Autore: Giacomini, Gian Giacomo
Anno: 2016
ISBN: 9788846728838
Num. Pagine: 404
Editore: ETS

Prezzo: 35.00€
29.75€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...