Pagina prodotti

Libreria Online

Concetti di informatica e fondamenti di Java

VI edizione per Java 7 e Java 8
Il libro di Horstmann, del quale proponiamo la sesta edizione italiana, si è imposto negli anni come efficace supporto didattico nei corsi universitari di programmazione e, al tempo stesso, come prezioso riferimento per il pubblico professionale.
Anche in questa edizione il testo mantiene le caratteristiche che, da oltre 15 anni, ne hanno decretato il grande successo: un approccio graduale alla programmazione, che permette di assimilare anche i concetti più difficili; una particolare enfasi sull’attività di problem-solving, della quale vengono resi espliciti i passaggi; una straordinaria ricchezza di esempi svolti, domande di verifica, esercizi e problemi.
Il testo è aggiornato alla versione 8 della JDK Standard Edition, pur mantenendo – ove possibile – la compatibilità con le versioni precedenti.

Autore: Horstmann, Cay
Anno: 2016
ISBN: 9788891617378
Num. Pagine: 806
Editore: Maggioli

Prezzo: 54.00€
45.90€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Stato di crisi

Oggi la crisi è al centro del dibattito pubblico. Nel tentativo di analizzarne le cause e ipotizzarne le conseguenze sul lungo periodo, siamo portati a paragonarla alla Grande Depressione. Ma c’è una differenza cruciale che distingue il malessere attuale dalla crisi degli anni Trenta: non abbiamo piú fiducia nella capacità dello Stato di risolvere la situazione e individuare una via d’uscita. Nel mondo sempre piú globalizzato, agli Stati nazionali è stato sottratto gran parte del potere di agire. E, poiché molti dei problemi da fronteggiare nascono a livello sovranazionale, l’entità delle forze a disposizione degli stati-nazione non è sufficiente per venirne a capo. Questo divorzio tra potere e politica produce un nuovo tipo di paralisi: indebolisce l’attività d’intervento e riduce la fiducia collettiva nella capacità dei governi di mantenere le loro promesse. L’impotenza degli esecutivi accresce il cinismo e il sospetto dei cittadini, innescando una triplice crisi: della democrazia rappresentativa, della fiducia nella politica e della sovranità dello Stato.

Autore: Bauman, Zygmunt - Bordoni, Carlo
Anno: 2015
ISBN: 9788806224493
Num. Pagine: 208
Editore: Einaudi

Prezzo: 18.00€
15.30€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Il pericolo delle idee

Edgar Morin, tra i maggiori pensatori viventi, e Tariq Ramadan, intellettuale e teologo musulmano molto discusso in Francia per le sue opinioni su islamismo e Occidente, danno vita a una conversazione intensa e autentica, antidogmatica ed estremamente attuale, che tocca i nodi tra i più critici del dibattito contemporaneo: il conflitto israeliano-palestinese, il fondamentalismo, l’antisemitismo e l’islamofobia, la laicità e il laicismo, i diritti delle donne, la globalizzazione…

Autore: Morin, Edgar, Ramadan Tariq
Anno: 2015
ISBN: 9788859007999
Num. Pagine: 271
Editore: Erickson

Prezzo: 17.50€
14.90€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Artifici del piacere

Donne e seduzione nella modernità letteraria.
Lussuose e lussuriose, traviate e traviatrici, libertine, femmes fatales, donne di spettacolo e di piacere, orientali, androgine, garçonnes, ma anche folli, vampire e diaboliche. Sono le femmine artificiali che proliferano nel clima decadente dell’estetismo, creature maliose e crudeli che hanno affascinato l’immaginario della modernità. Il volume esplora le metamorfosi della donna nella letteratura attraverso l’intreccio di moda e seduzione, componendo una galleria di tipi femminili analizzati nell’orizzonte della cultura europea tra il secolo dei Lumi e l’inizio del Novecento, con particolare attenzione alla Belle Époque.

Autore: Baroncini, Daniela
Anno: 2015
ISBN: 9788843068173
Num. Pagine: 264
Editore: Carocci

Prezzo: 26.00€
22.10€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Riti di iniziazione

Antropologi, stoici e finti immortali.
L’autore analizza il rapporto fra iniziazione e antropologia in una duplice prospettiva: da un lato, illustrando il contributo degli antropologi alla comprensione di quei processi di trasformazione e formazione degli esseri umani che sono comunemente definiti “riti di iniziazione”; dall’altro, chiarendo forme e modalità di quello che gli antropologi spesso percepiscono e vivono come il proprio percorso iniziatico alla professione. Lo studio dei rituali iniziatici assume così il senso di un’ideale palestra dove sintetizzare alcune componenti fondamentali dell’antropologia: la centralità della ricerca sul campo, la possibilità di attuare comparazioni e generalizzazioni convincenti, la necessità di seguire le trasformazioni storiche connesse a ciò che si sta studiando.

Autore: Allovio, Stefano
Anno: 2015
ISBN: 9788860307231
Num. Pagine: 172
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 18.00€
15.30€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Medicina e rivoluzione

La storia della medicina non è separabile da quella politica e sociale nella quale si inscrive, ma non sono pochi gli storici che, trattando dell’una, tacciono dell’altra, considerandola inessenziale ed estrinseca. Hanno dimenticato che, tra il xviii e il xix secolo, Parigi fu il centro della medicina universale, resa illustre da protagonisti del pensiero filosofico, dell’innovazione clinica, dell’agire politico. In seguito, la medicina ha cessato di essere una scienza dell’uomo per diventare una confederazione di tecniche. Quale contromisura? Per rimediare agli eccessi dello scientismo e del tecnicismo ci si augura oggi il ritorno a quella “medicina della persona” che si affermò durante la Rivoluzione francese. Giorgio Cosmacini contribuisce qui a recuperare la memoria di un patrimonio ideale in gran parte dissipato o dimenticato, ricercando anche le cause e le conseguenze di tale perdita culturale.

Autore: Cosmacini, Giorgio
Anno: 2015
ISBN: 9788860307217
Num. Pagine: 390
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 29.00€
24.65€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Perché la scienza non nega Dio

Al furore iconoclasta del cosiddetto Nuovo Ateismo, che vede nella scienza la sua più potente alleata in una moderna crociata contro Dio, Amir Aczel ribatte che una sobria disamina delle più prestigiose teorie, dal Big Bang ai quanti, dalla relatività alla sintesi tra evoluzione e genetica, per non dire delle escursioni della matematica nel campo dell’infinito, porta a conclusioni di tutt’altro segno: il pensiero scientifico né dimostra l’esistenza di una qualche divinità né la confuta. Il che lascia aperta la questione della complessa relazione tra fede religiosa e ragione scientifica, in un clima di mutuo rispetto e tolleranza. C’è ancora spazio, dunque, per l’interrogazione a un tempo filosofica e teologica sul creatore del mondo! Quella che invece appare desueta e dannosa è ogni pretesa neo-fondamentalistica, compresa quella di un ateismo non meno perentorio e dogmatico dell’interpretazione letterale di qualsiasi rivelazione.

Autore: Aczel, Amir D.
Anno: 2015
ISBN: 978-88-6030-720-0
Num. Pagine: 246
Editore: Raffaello Cortina

Prezzo: 21.00€
17.85€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...

Stasis La guerra civile come paradigma politico

Stasis è il nome della guerra civile nella Grecia antica. Un concetto così inquietante o impresentabile per la filosofia politica posteriore da non essere fatto oggetto sinora di una dottrina adeguata, neppure da parte dei teorici della rivoluzione. Eppure, sostiene Giorgio Agamben fornendo qui i primi elementi di una necessaria «stasiologia», la guerra civile costituisce la fondamentale soglia di politicizzazione dell’Occidente, un dispositivo che nel corso della storia ha permesso alternativamente di depoliticizzare la cittadinanza e mobilitare l’impolitico, e che vediamo oggi precipitare nella figura del terrore su scala planetaria. Al suo paradigma concorrono insieme due poli antitetici dei quali Agamben mette allo scoperto la segreta solidarietà, quello classico secondo cui la guerra civile è coessenziale alla polis, al punto che chi non vi prende parte è privato dei diritti politici, e quello moderno rappresentato dal Leviathan di Hobbes, che ne decreta l’interdizione, ma introduce una scissione – e con questa la possibilità della guerra civile – all’interno stesso del concetto di popolo.

Autore: Agamben, Giorgio
Anno: 2015
ISBN: 978-88-339-2587-5
Num. Pagine: 84
Editore: Bollati Boringhieri

Prezzo: 14.00€
11.90€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...
Pagine: « Prima « Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successiva » Ultima »