Pagina prodotti

Disabilità e società Diritti, falsi miti, percezioni sociali

Tom Shakespeare è uno dei principali protagonisti del dibattito scientifico internazionale sulla disabilità, oltre a essere attivamente impegnato sul fronte dei diritti delle persone disabili. Il volume presenta al pubblico italiano la sua elaborazione più recente, che sintetizza due decenni di pensiero e dialogo sulla disabilità, la bioetica e l’assistenza.
Il volume fornisce un’ampia e aggiornata panoramica delle diverse concezioni maturate nell’ambito dei disability studies e presenta, argomentando con rigore metodologico e allo stesso tempo con un linguaggio chiaro e accessibile, la posizione controversa e dibattuta di Shakespeare: una visione «relazionale» della disabilità, intesa come il risultato dell’interazione tra fattori individuali e contestuali, fra cui rientrano menomazione, personalità, atteggiamenti individuali, ambiente, politica e cultura.
Attraverso la «lente» della prospettiva socio-relazionale della disabilità, il volume si occupa anche di alcuni aspetti della vita delle persone disabili solitamente meno frequentati, in particolar modo in Italia: l’inizio e il fine vita, il ruolo dell’assistente personale, le relazioni amicali, la sessualità. Disabilità e società si rivela dunque un prezioso strumento per tutti coloro che si interrogano sulla condizione delle persone disabili nella società odierna, senza timore di porsi anche le domande più scomode che riguardano i momenti cruciali dell’esistenza umana.

Autore: Tom Shakespeare
Anno: 2017
ISBN: 9788859012450
Num. Pagine: 250
Editore: Erickson

Prezzo: 18.50€
15.70€Prezzo:
Loading Aggiornamento carrello...